Questa pagina fa uso di cookie. Visitando questo sito si autorizza l'impiego di cookie.

Visita del "Tito Livio" alla Scuola Statale Italiana di Atene - 7 novembre 2017

Accolti con ogni cordialità dal personale dell'Istituto, il Dirigente Scolastico prof. Emilio Luzi ha illustrato loro la struttura della scuola, la sua funzione e i suoi obiettivi, e ha ricordato che le otto Scuole Statali Italiane esistenti hanno il fondamentale compito di promuovere la cultura italiana nel mondo. Ha poi sottolineato gli ottimi rapporti tra la Grecia e l'Italia nonostante le vicende della Seconda Guerra Mondiale, ricordando che i soldati italiani sono stati sempre corretti nei confronti della popolazione greca al punto che nell'autunno del 1943 quasi ogni famiglia greca ha nascosto e protetto almeno un soldato italiano.

Ha poi ricordato con commozione il naufragio del piroscafo "Oria", un episodio quasi dimenticato dalla storia e certamente sconosciuto agli studenti. Il piroscafo, carico di soldati italiani che si erano rifiutati di aderire al nazifascismo, partì dall'isola di Rodi l'11 febbraio 1944 ed era diretto  al Pireo, dove i nostri soldati sarebbero stati smistati come forza lavoro verso le industrie belliche germaniche oppure nei lager del Terzo Reich. Nella notte successiva alla partenza il piroscafo affondò al largo di Capo Sounion a causa di una tempesta e, dei 4046 soldati italiani rinchiusi nella stiva, se ne salvarono solo 21. Gli altri sono ancora sul fondo del mare.

Il Preside Luzi ha infine confermato la disponibilità ad accogliere studenti italiani per mantenere vivo il legame che da sempre unisce i due Paesi.

Sito Web "Scuola italiana di Atene" - Visita del Liceo "Tito Livio" di Martina Franca